…mi sveglio

…rumori, molti rumori qui al mattino. Ci sono gli uccellini rompiballe che cinguettano, il mare dietro le dune che non smette di muoversi e io qui, a pensare a quanto fastidio può provare un uomo che ha solo bisogno di dormire. Ma c’è l’odore del mare che mi nausea un po’ e questo mi permette di sentirmi quasi a casa, quando al risveglio il sapore della prima sigaretta mi fa sempre compagnia. E allora l’accendo, la prima, senza alzarmi, senza muovermi troppo; l’ho preparata qui con tutto l’occorrente prima di addormentarmi, perchè se c’è una cosa che mi fa incazzare è non trovare le sigarette appena mi sveglio.

Fuori c’è gente e dalla luce che filtra attraverso la tenda, sembrerebbe una bella giornata, ma non voglio illudermi, per poi rimanere deluso una volta messa la testa fuori. Spengo, mi assesto un po’ e penso che sono un cretino, perchè adesso mi sento solo. Lo sarò per molto tempo, credo, perchè ho deciso che non tornerò più lì dove tutti mi conoscono, mi cercano, si aspettano cose da me.

Il mare è troppo perfetto qui, troppo pulito, troppo meravigliosamente invitante; se non fossi chi sono, me ne potrei innamorare, fare in modo di sentirlo piano sotto pelle, tatuarlo nella mente, finché vivo. C’è una donna lì in fondo al pontile; sta lì in piedi da un’ora più o meno. Non si muove da un’ora. Dev’essere già persa. La osservo ogni tanto e nel frattempo il sole si alza. Il sole mi indispone, specie al mattino. Tutto ciò che è inevitabile mi indispone.

Annunci
…mi sveglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...