Unastoriaveradilupiepecore

In un prato molto vasto e recintato con staccionate in legno pascolavano tre asini e duecento pecore. Io entrai oltre la staccionata e trovai le orme di un lupo a terra, vicino ad una pozzanghera dove le pecore e gli asini si abbeveravano. Mi chiesi allora se mancassero delle pecore o uno degli asini e mi guardai attorno. Le pecore non si potevano contare, che eran sparse per il prato, alcune lontanissime, altre più vicine. I tre asini invece se ne stavano vicini, vivi tutti e tre. Allora mi misi a camminare nel bel mezzo del grande prato, per cercare dei resti di un eventuale pasto del lupo, ma non trovai nulla; è però vero che il prato era vastissimo, quindi i resti potevano trovarsi ovunque e io non avevo guardato ovunque, non avrei potuto. C’era una sola soluzione: radunare le pecore e contarle. Avevano dei cani i padroni delle pecore e li usavano per radunare il gregge; andai da loro e chiesi due cani, spiegando a che cosa mi sarebbero serviti. Quando capirono l’accaduto, anche i padroni delle pecore vennero ad aiutarmi e fecero passare una ad una le pecore radunate dai cani dentro un piccolo recinto mobile, di quelli fatti con il filo ed i bastoncini di plastica. Alla fine della conta c’erano duecentotre pecore nel piccolo recinto. Allora i padroni mi guardarono perplessi e mi chiesero se sapevo come mai c’erano tre pecore in più. E io che ne so? Risposi. Può darsi che alcune pecore dei greggi vicini fossero talmente spaventate dai lupi, da trovare la forza di balzare oltre il recinto di legno durante la notte! Azzardai a proporre. Era questa un’ipotesi del tutto improbabile, perchè il recinto di legno era alto più di due metri e nessuna pecora poteva balzare tanto in alto, ma nessuno aveva una soluzione migliore al dilemma. Tuttavia i padroni delle pecore non sembravano propensi ad indagare oltre, per ovvi motivi e così liberarono le pecore dal piccolo recinto e tornarono a casa. Ma a me la cosa ancora mi puzza, voi capirete.

Annunci
Unastoriaveradilupiepecore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...