Lastradadellasaggezzael’etàdellavecchiaia

La saggezza e la vecchitudine non è detto che vanno di pari passo; io, ad esempio, conosco gente vecchia, ma per niente saggia e poi conosco gente giovane molto saggia; gente cioè, che da vecchia sarà saggissima.

Ed è strano come io sappia vedere la saggezza o la sconsideratezza nelle altre persone, ma non sappia dare una valutazione soddisfacente a me medesima. Sono quindi giunta a una conclusione aprossimativa sul conto mio medesimo, che è la seguente: probabilmente sono poco saggia, ma mi sento abbastanza vecchia. Non è confortante, lo so, ma io non mi scoraggio, non posso permettermelo, d’altronde.

Questa mia condizione non è un problema, tutt’altro, che la vecchitudine è lo sprone necessario per tendere alla saggezza, perchè diciamocelo: lo si sa che una vecchia se non è anche saggia perde punti. Sto cercando di recuperare, ma in un percorso privo di bonus, ci si mette il tempo che ci vuole e lo si sa che i saggi devono anche saper essere pazienti, no? Sembrerebbe, quindi, che mentre sono già vecchia, devo solo pazientare un po’. E’ molto dura la via della saggezza… molto dura.

Forse mi stufo, prima di raggiungerla, mi sa.

Annunci
Lastradadellasaggezzael’etàdellavecchiaia

9 pensieri su “Lastradadellasaggezzael’etàdellavecchiaia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...