Equilibri precari

Chiudi quel barattolo, che impesta il frigo d’odore di ragù con lo scalogno!
Chiuso.
Togli il bisocotto dal caffè, che s’inzuppa troppo e dopo lo devi recuperare con le dita!
Tolto.
Strappa questo foglio, che altrimenti non brucia bene accendendo la stufa.
Strappato.
Gira la pagina, che questo pezzo mi annoia!
Girata.
Senti Bach?
Lo sento, ma mi veniva meglio eseguire un ordine qualsiasi; non dovresti pretendere troppo, adesso. Lo sai che il nostro è un rapporto precario e che lo dobbiamo coltivare.
Alza il volume.
Alzato.

Annunci
Equilibri precari

13 pensieri su “Equilibri precari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...