E’ un lavoro duro, ma qualcuno lo deve pur fare….

Sto alla finestra a fissare i cristalli di ghiaccio e mi fa compagnia l’aria azzurra e gialla dell’ alba che si leva.
Osservo, e anch’io come il Sole ho un talento magico di non indifferente potenza, mi dico; e pensare che non ho nemmeno preso lezioni alle varie scuole di magia che nascono come le chiese di certe sette che insistono a bussare alle porte più o meno chiuse.
Sono una maga!
Riesco a sciogliere la brina ed i cristalli di ghiaccio con gli occhi… mi ci vuole un po’, è vero, giusto il tempo di veder l’aria cambiare colore, lenta, lenta, ma funziona!
Quando il sole mi saluta e si distende sull’erba, i fili assopiti di grigio si tingono di verde; allora si accende la magia negli occhi.
Gli alberi brillano ovunque di gocce fresche come tanti prismi preziosi e io, di mio, mi sento molto utile alla causa e soddisfatta delle mie fatiche.
Quando sale il primo raggio me li stropiccio un po’, gli occhi; voi capite: son stanchi per il tanto osservare, che la magia è lenta ed il cambiamento faticoso.
E’ un lavoro sinergico che richiede concentrazione massima, una collaborazione efficentissima fra occhi, sole, colori e luce che nasce da nobili intenti e, diciamolo, che porta a meravigliosi risultati.
Non ho mai chiesto anticipi, non ho mai preteso aumenti, che son tempi duri questi e ognuno deve fare il suo, mica non lo so.
Lo faccio gratis, sì insomma, senza scopo di lucro, che sono votata al volontariato, io.

Annunci
E’ un lavoro duro, ma qualcuno lo deve pur fare….

35 pensieri su “E’ un lavoro duro, ma qualcuno lo deve pur fare….

    1. Eh no, non qualsiasi… ma nemmeno chissà chi, ecco. Diciamo che ci vuole sto talento maggico che è delle maghe convinte, ecco. Faccio anche servizio a domicilio per lo sbrinamento dei freezer in tempo reale, all’occorrenza.

  1. gelsobianco ha detto:

    Grazie alla padrona di questa casa virtuale.
    Le interazioni tra gli ospiti rendono valido un blog.
    gb
    Buona giornata per tutti!

      1. gelsobianco ha detto:

        io credo fermamente che le interazioni tra gli ospiti riescano a rendere un blog valido veramente.
        questo accade sempre, secondo me, anche in blog già interessanti per ciò che il blogger comunica.

        buon pomeriggio.
        gb

  2. Io, come sempre, devo fare la guastafeste…
    Come te la cavi con lo scioglimento del ghiaccio cardiaco?
    In certi casi, quello sarebbe un prodigio da passagio di livello nelle scale gerarchiche magiche…

    1. me la cavo così cosà… ma c’è da dire che non ho grandi ambizioni, se non altro perchè aborro le scale gerarchiche. Tuttavia mi sto esercitando in merito e ultimamente sto avendo dei risultati, pare: il ghiaccio mi sta rispondendo con impercettibili scricchiolii… però può anche darsi che sia autosuggestione.

    1. certo che serve!! Un maga (come me) si deve continuamente aggiornare, che anche nel mio campo la formazione è importantissima! Non è che me la puoi far conoscere Lillo? Eh? Sì? 🙂

        1. Uh… la Sam, quella li! Quella non ha nemmeno la minima potenza maggica della sottoscritta! Tsè! Non saprebbe far germogliare un fagiolo nell’ovatta bagnata, quella!

              1. Se vuoi caricarlo in un comento, basta che tu copi e incoli l’URL nella strisceta in alto, sopra quela di Youtube. L’URL di questo video, per es, è

                Controla, lo puoi vedere se lo guardi da Youtube, anziché sda questo post.
                Ma lo puoi fare solo su WordPres, tanto è vero che ora non è partito, dato che mi sono disconesa da WP e registrata su Altervista.
                Per publicarlo su un post, invece, cerco di spiegartelo dopo, adeso non poso. 🙂

    1. Nessun segreto, mia cara; trattasi di decotto di radice d’ortica raccolto nella notte di luna piena a cavallo fra la notte di calendimaggio e la successiva… poi ci aggiungi un po’ di malva essiccata e polverizzata, un po’ di semi dei frutti della rosa canina, una spruzzatina di polvere di lichene di Svezia e due milligrammi di giaculatorie tradizionalmente compresse e messe sottovuoto nelle solite capsule di rito. Porti tutto dalla parrucchiera che ti fa l’impacco e nel frattempo ti applica le extension e te li colora di rosso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...