Se ve ne steste un po’ zitti, avrei qualcosa da non dire…

Ci sarebbe, a volte, da dire, ma si sta zitti, ed è meglio, credetemi; come quando il rumore della pioggia arriva a coprire l’inutile blaterare e ce ne vorrebbe tanta, per lavarlo via tutto.

Che per noi che abbiamo creato la musica, che è bella da sola, ma ci abbiamo aggiunto le parole a volerla fare più bella, si potrebbe pensare che lo sappiamo tutti, che suonarla col cuore non è un comune cantare.

E si potrebbe ascoltarla da zitti, si potrebbe cantarla da zitti, si potrebbe, come quando si guarda muoversi il vento, fra i fili e le forme, che si fanno portare e sfiorare, stando tutti zitti, lì, a cantare.

Ci sarebbe da dire che è meglio tacere, il più delle volte, che ciò che c’è di più bello parla senza parole, basta guardare e sentire, ascoltare; basterebbe, se non si avesse il cervello pesante, di chiacchiere vuote.

E per sentirsi gemere, non serve mica dirselo e farne versi, basterebbe stare zitti, che il dolore prende tutto, anche le parole più grosse, ne fa palle di carta e stando zitti, ce le fa ingoiare.

Statevene un po’ zitti, allora, che non è che valete di meno, semmai vi sentite di più, vivere.

Annunci
Se ve ne steste un po’ zitti, avrei qualcosa da non dire…

27 pensieri su “Se ve ne steste un po’ zitti, avrei qualcosa da non dire…

  1. Non so… Concordo sul fatto che dovremmo imparare a tacere di più, almeno ogni tanto…
    Però non posso fare a meno di chiedermi come applicare il tuo ragionamento alle parole scritte, parlanti e mute allo stesso tempo, ma sarà che ho con loro un rapporto particolare…

    Buona serata!

        1. Grazie! ma non è detto che se io ragiono usando parole, c’ho sempre raggione a farlo… no? Sì? Perchè a volte basterebbe il silenzio, ovvero starsene zitti e la ragione girerebbe lo stesso, o anche meglio. No?

      1. Io direi che piuttosto il rapporto che c’è tra la scrittura e la vita sia un po’ come quella che ha la cacca con il cibo. Tu potresti dire che cacare è mangiare, solo perché ti succede dopo aver mangiato, appunto. Lo stesso puoi dire della scrittura che è un prodotto della vita e non il contrario. Ste regole so confuse, poi non te lamentà se trasgredisco.

        1. Non ho detto che l’uno è causa o effetto dell’altro; ma solo che se respiri, vivi e se vivi puoi scrivere. Respirare cacare e mangiare sono solo cose che fai mentre vivi e non potresti farne a meno. Poi ci sono cose che, oltre a cacare, mangiare e respirare ti viene da fare vivendo. Scrivere è una di queste e potresti farne a meno finchè non ti convinci che è importante come mangiare, cacare e respirare. Siccome mangiare e cacare lo fai una volta ogni tanto, mentre respirare lo fai in continuazione, equiparare lo scrivere al respirare è più corretto, perchè tu scrivi sempre, anche mentre caghi, ma non viceversa. Per dire. E’ più chiaro adesso?

    1. Scusa Poetella, ma sono in fase meditativa. Sto meditando un nuovo metodo di scrittura, ovvero memorizzo mentalmente i post che scriverò nell’arco dell’anno a venire, partendo da questo novembre fino al novembre prossimo… e quando li ho memorizzati tutti, voglio vedere se me li ricordo scrivendoli e partendo dal primo. Per ora sono ancora in fase di memorizzazione del secondo. Abbi pazienza, prima o poi comincio a scriverli.

    1. Tu parli e dici tutto con le immagini e non è un’arte da tutti; e chissà quante volte avresti voluto che qualcuno smettesse di dire con troppe parole.
      Io parlo tanto, il mio cervello continua a parlare, eh… ma tanto, con la tastiera, quando ne vale la pena, qualcosa esce fuori. Solo se ne vale la pena e non sempre il metro di valutazione è quello più efficace. Ma vorrei riuscire a dire come fai tu, con un click preso bene…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...