Ciao, Franca

HO letto questo post e poi ho visto il filmato. Avrei molte cose da dire, ma forse devo lasciar passare un po’ di tempo per metabilizzare, perché rischio di sparare parole rabbiose.

La dimora del tempo sospeso

Franca Rame

Ancora oggi, proprio per l’imbecille mentalità corrente, una donna convince veramente di aver subito violenza carnale contro la sua volontà, se ha la “fortuna” di presentarsi alle autorità competenti pestata e sanguinante, se si presenta morta è meglio! Un cadavere con segni di stupro e sevizie dà più garanzie.

.

View original post 211 altre parole

Annunci
Ciao, Franca

15 pensieri su “Ciao, Franca

  1. Le persone vanno apprezzate in vita. Troppo spesso si alzano cori solo quando qualcuno ci lascia per sempre. La trovo una orribile abitudine del nostro tempo.
    Franca Rame ha connotato un’epoca, una stagione sociale e soprattutto culturale.
    Tanti ci sono passati sopra e attraverso senza accorgersene. Senza vedere la sua generosa opera di trasformazione che portava avanti e che viveva dentro un modello di autenticità personale. Bisognava e bisogna essergliene grati. Coraggiosa sì e ha pagato un prezzo altissimo a questa sua scelta. Questo tipo di persone ci mancheranno sempre e ce ne vorrebbero a migliaia: qui e ora. In questo nostro tempo così asfittico, ci serve il loro ossigeno

    1. Lei è stata una di quelle persone che malgrado l’ambiente asfittico riuscivano a creare vita, pensiero, coscienza. Ed hai ragione, per qualche motivo, per molti motivi, è difficile poterne vedere-ascoltare-vivere ancora di persone così.Dovremmo ragionare sui motivi, dovremmo capire perché…

  2. Quanto è vero quello che dice Klimt!
    Ricordo negli anni passati i commenti indecenti o compassati, nei confronti di una donna così coraggiosa, per motivi meramente ideologici. Nell’era delle olgettine e delle Ruby, quanto ci mancherà una donna come lei!

    1. Ci mancherà, come ci mancano alternative che umanamente possano essere un punto di riferimento valido; siamo tutti concordi su questo, ma mi chiedo il perché. Perché queste persone sono così rare e perché si pone loro la dovuta attenzione solo quando è tardi, quando se ne vanno, per poi dimenticarne di nuovo l’importanza del loro lavoro ed affidarsi al nulla che ci circonda? Mi chiedo perché, se la gente riesce a capire l’importanza di maturare una coscienza diversa, questo non ha sufficiente peso da riuscire ad operare un cambiamento reale e concreto?

  3. Per anni questa storia fu passata sotto silenzio, si è cercato di dimenticarla…
    Ma Franca era – è – la donna che ha saputo superarlo. E molto, molto di più.

    1. Hai ragione: è molto, molto di più… è anche un esempio dei migliori e consola sapere che nel calderone dove ribolle il meglio ed il peggio dell’umanità ci sono anche queste persone… poche, ma ci sono. Danno un sapore migliore a tutto, danno quella fiducia che non ha nulla a che vedere con la mera speranza, perchè è tangibile e concreta, visibile nell’opera e nell’esempio che lasciano.

  4. Seppure non l’abbia conosciuta bene deve essere stata una donna davvero speciale! Ho ascoltato la poesia testamento dedicata al marito Dario, lei che parla ad una stella un po’ speciale.. Davvero emozionante. Un sorriso cara!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...