Chi mi cerca

Sarei felice di poter esplicare con parole efficaci la mia personalissima identità e condizione a chi mi fa l’onore di ricercala qui, ma ne sono anch’io ancora alla ricerca, seppure altri hanno detto di me che sono una femmina che invecchia ogni giorno e che sono nata in un paese come tanti.
Queste stesse persone si sono preoccupate, fin dalla mia nascita, di fornirmi delle cose scritte dove mi informano della mia identità, per incasellarmi nel sistema sociale in cui vivo… e per rendermi rintracciabile qualora dovessi perdermi, suppongo.
E un po’ ciò mi fa ridere, perchè in realtà io non mi sono mai veramente trovata.
Perchè chi sono io veramente, quella è tutta un’altra storia, è tutta un’altra faccenda; e quindi abbia pazienza l’anima dotata di cuoriosità sufficiente che mi ha onorata nel venire a cercarmi, ma non ho risposte se non questa: io chi sono, a dire il vero non lo so ancora.

Annunci

82 pensieri su “Chi mi cerca

        1. mi inquieta un po’ il fatto che stando così le cose, non saprò mai chi sono. Eppure è questa inquietudine che non mi dà tregua che mi consola. Alla grande, mi consola. 🙂

          1. non abbiamo altro che questo, sai?
            Il cercare. Anche se , a volte, ma solo a volte, mi chiedo a cosa servirà mai. Ma è un attimo…
            Poi…si riparte.

            1. credo che serva a non vivere l’alternativa, quella che sa di niente. Questo sa di molto, anche di troppo, a volte, ma è mille volte meglio di quel niente! E si riparte, hai detto bene, anche da fermi, ma si riparte.

  1. stanlaurel ha detto:

    Ehi, ciao sono contento che passi e leggi e ti piace quello che leggi di stanlaurel. Dove sei arrivata? Buon viaggio.

  2. Sto leggendo quello che mi piace di Stanlaurel, ma non so di preciso dove sono arrivata, che ne leggo un po’ qui e un po’ lì. Ed è divertente, ma a volte nemmeno poi tanto, perchè Stanlaurel, ridendo e scherzando fa pure pensare. C’è bisogno, di pensare…. e anche di ridere. Grazie a Stanlaurel!

  3. asfodelo50 ha detto:

    Cosa cerchiamo in questo oceano di blogs, social networks, links? Collegamenti, appunto… per me è ricercare nel prossimo qualcosa che possa completarmi, per colmare vuoto, solitudine, riflettendomi nei pensieri e nelle storie delle persone, verificando: una navigazione sempre alla ricerca di un approdo, che è pur sempre virtuale, ma arricchente… Lascio anch’io un sorriso!

  4. gelsobianco ha detto:

    “Io viaggio per non diventare cieco.”
    (Josef Koudelka)
    vai a vedere le sue fotografie.

    è il cercare che affascina, che ha importanza, stleminimo.

    il tuo blog è… è tanto…
    gb

  5. gelsobianco ha detto:

    potresti lasciarmi una tua e-mail al mio indirizzo che ti appare prima del mio nick?
    oppure lasciamela dove vuoi in modo che io possa trovarla!
    sempre se vuoi, sm!
    grazie.
    un sorriso
    gb

  6. gelsobianco ha detto:

    puoi lasciarmi una tua e-mail qui? grazie.
    🙂
    gb
    dovrebbe apparirti la mia email e, sotto il mio nick.
    non il sito web… perchè non c’è ho.

  7. Sono arrivato quà dopo averti letto da Melogrande ed è stata una bella sorpresa a conti fatti.
    .
    Sono un ex-splinderiano nel senso che ho istintivamente l’abitudine di scrivere ad un/a blogger che
    dice cose interessanti e condivisibili. Per questo, se posso, ti chiederei un riferimento mail
    La mia è karlman@libero .it Ciao. Carlo

      1. gelsobianco ha detto:

        anche i miei… ad eccezione di taluni che detesto con tutte le mie forze.
        no. cklimt non è tra questi ultimi.
        gb

  8. gelsobianco ha detto:

    non è sano. lo so, sm.
    mah… è umano.
    diciamo allora: “che non approvo con tutte le mie forze!”
    va meglio?
    gb

  9. gelsobianco ha detto:

    a me, in realtà, tutti quei blogger, che non mi piacciono per vari motivi, mi scivolano via insieme ai loro blog molto velocemente…
    non esistono per me!
    un sorriso, sm
    gb

  10. gelsobianco ha detto:

    la vita scorre, sm.
    per un po’ li ho detestati.
    poi tutto non è esistito più per me.
    spero di essere riuscita a spiegarmi bene.
    chiedi pure, sm!
    ben venga tutto ciò che riesca a far luce in noi stessi.
    tu mi hai fatto guardare in me… con onestà.
    grazie.
    gb

  11. Azz, si può commentare pure il “su di me”…. Non sapere chi sei è un problema mica da ridere. Tanto per cominciare non potresti mai partecipare alla prima riunione di un gruppo di alcolisti anonimi, perchè lì la prima cosa che devi fare è dire chi sei (e da quanto tempo bevi, vabbè). Poi tipo non puoi fare la fila, quando tocca a te e ti chiamano se non sai chi sei….rischi di spaventarti ogni volta che ti specchi (“oddio chi caxxo è quella nel mio bagno????” “Oddio guarda questa nell’ascensore come mi fissa, ma dove l’ho giá vista….”), a scuola risulteresti sempre assente all’appello….eh insomma il mio consiglio è farti curare…..

    1. Panettiere, tu hai raggione di nuovo, ma vedi, chi faccio curare se non so chi sono? Eh? Tu lo sai? No, e allora ti voglio dare un consiglio: non ti curar di me, che io mi curo da sola.

  12. Gayardo…potresti andarci, da uno bravo col lettino d i pelle nero che prende appunti mentre ti distendi,,,,potresti andarci e poi dare l’indirizzo che ti pare, non sapendo chi sei non saprai manco ndo stai no? L’unica accortenza è di scegliere uno che non chieda pagamento anticipato…

  13. Bella questa presentazione. Il mio amico masticone come al solito è troppo brutale. A me invece piace molto questa tua dichiarazione di non sapere chi sei.
    Ho scritto molte volte che il bello sta nel viaggio, non nella meta. Il che sottintende la ricerca. Di se stessi, ovviamente. Che è tra le cose più belle e interessanti. Nosce te ipsum, dicevano i Pitagorici. E gli alchimisti dicevano VITRIOL (Visita Interiorae Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem), invitandoci a visitare le profondità della terra, cioè la nostra interiorità, per scavare e trovare la pietra nascosta, cioè la Grande Opera, cioè noi stessi, trasformati da piombo in oro, da persone imperfette in persone migliori. E il fatto che tu dica di non esserti ancora trovata mi piace anche perché il dubbio è molto, ma molto più interessante delle certezze. Se ti va, da’ un’occhiata a questo post, dove si parla di certezze e incertezze, di contraddizioni e quant’altro. Una specie di giro sulle montagne russe, dove se ti fai prendere per mano e mi segui con pazienza, ti trovi in mondi che non avresti sospettato. Grazie per l’emozione.

    1. e ci vengo sì a leggere questo post!! Che adesso come adesso, dopo che mi hai detto che sai capire (perdonami, ma mica è scontato… masticone ne è la prova) la curiosità se non è grande, è immensa! 🙂 Grazie a te… vado a leggere.

      PS Masticone è solo irritato dal fatto che qui non si arriva mai al dunque (nome cognome numero di telefono professione), mica per altro.

      1. Sì, lui è un po’ così, tera-tera (co’ una ere come guera, sinnò è erore), come si dice nei bassifondi della Capitale 😀 Ma io gli voglio bene lo stesso, l’ho persino conosciuto di persona, believe it or not! Ci ho anche scritto un post… 🙂

        1. E’ uno di quei personaggi che sono più personaggi dal vero che in un ipotetico film che li vede fra le fila dei protagonisti, vero? Egocentrico, dice. De Roma, pure… e non ricordo se si autodefinì bifolco o cialtrone. Propendo per entrambi, nel dubbio, ma solo perchè è un’ipotetica sua autodefinizione; io non mi permetterei mai. Ma se ne parli così, tu… vuol dire che da qualcuno sa farsi voler bene. Chissà come accade, che si parla di lui, eh?!

          1. Ehm…. veramente di Roma è il sottoscritto… masticone è toscano, e sa farsi voler bene perché al di là di quella stupida scorza che mostra, ha un gran cuore. A volte gli spaccheresti la testa, ma il cuore c’è tutto. Il resoconto della cena lo trovi qui 🙂

            1. Mi hai descritto un bue; cioè, voglio dire, nella mia fantasia un bue ha un cuore grande, ma poco cervello. Masticone è un bue? 😀 Sto scherzando. Il bue è intelligentissimo, invece, ne ho le prove. Masticone non so. 😛 Vado a leggere… ma forse vi avevo già letti all’epoca della cena a tre. 🙂

                    1. Lei Signor Massimobettini non si dovrebbe preoccupare per il Signor Masticone; nessuno (qui perlomeno) ci pensa lontanamente a toccarlo. Tuttavia a questo commento dovrebbe rispondere lui medesimo; non sia mai che si pensi che ne prendo le difese.

                    2. no è che devi conoscerlo meglio, anchio all’inizio pensavo fosse solo un pirlacchiotto tutto goliardia (so che leggerà questo commento 🙂 ) in realtà ha grande sensibilità ed è pure un grande scrittore… per me eh

                    3. Caro Signor Massimobettini, non conosco davvero il Signor masticone, se non per alcuni post che scrisse e che lessi (e commentai pure, se non ricordo male), ma così a pelle, e lui lo sa, non c’è gran sintonia e di preciso non sto a speigarle perché. E’ tuttavia condizione reciproca, quindi la ringrazio per aver perorato la causa di un bloggher, che solo per esser tale merita rispetto, ma non c’è storia, mi creda. Lei continui a seguirlo, che c’è bisogno di coesione fra chi si diletta a condividere nel web (salvo i casi di reciproca e innata repulsione, appunto) e grazie di esser passato di qua.

    1. ma chi? IO? Loro? Guarda, se sapessero chi sono, la premura la perderebbero subito, credimi. E’ che son curiosi, che ci vogliamo fare?! A me piacciono anche per questo, mi somigliano… io vorrei sapere perchè son curiosa, in breve. 🙂

  14. Principedellemosche ha detto:

    Stil
    ecco un buon motivo per cui non potrei piacerti …….. forse un pò curioso, sicuramente molto impiccione sorrido.

      1. Principedellemosche ha detto:

        Stil
        Già lievito per quello che mi dici wowwwwww
        Io sono un po più scontato di Te, dunque potresti anche conoscermi, peccato che io non possa pensare visto che tu stessa non ti conosci, non sapendo chi sei …….. sorrido.

          1. Principedellemosche ha detto:

            Stl
            Non mettermi parole che non ho detto ….. ho detto di me: che sono un po più scontato, che non è conoscenza.
            Stil io ti credo

  15. Principedellemosche ha detto:

    Stil
    INteressante quello spazio tra “stia …… capendo”
    Sai anche a volerlo, non potrei farlo, e non lo farei, non foss’altro che Stil sia sicura che nessuno possa comprendela …………

      1. Principedellemosche ha detto:

        Stil, tu sai quante cose ci stanno in quel “niente” è “nessuno” non esiste, esiste il dialogo come esplorazione…… Sorrido giocherellando

  16. Cara Stileminimo siamo in due allora a non conoscere la nostra identità eheh ma dalla mia carta d’identità non risulta Lila e tantomeno bella ahah. Ti abbraccio!

    1. ecco, brava… e se vuoi un consiglio continua pure così, che finché non sai chi sei ti eviti di prenderti un mucchio di responsabilità. Rimani minorenne, insomma.

  17. Si, boh, anch’io mi sto cercando, mi sono pure chiamato al telefono, ma sono sempre irraggiungibile, ogni tanto mi mando un messaggio, ma niente…comunque oh…vivo bene ugualmente. Faccio spallucce e chissenefrega.

  18. Ciao. Scusa il disturbo ma non siamo riusciti a trovare nessun altro posto dove comunicare con te. Volevamo solo avvisarti che SoloSapere si è rinnovato e trasferito. Vieni a trovarci su http://www.solosapere.it/ e iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti con le migliori notizie!

    La redazione di SoloSapere

  19. questo è, per distacco, il più bel “chi sono” che abbia letto finora. forse perché non è un “chi sono” ma un “chi mi cerca” (magari senza punto interrogativo)

  20. Eccerto, i maschietti non invecchiano, vero? 😦

    M’è piaciuta la tua presentazione perché diversa, ironica, bella! Buona ricerca ma intanto…. complimenti
    Ciao
    Ondina 🙂

    1. No, no, i mascheatti invecchiano pure loro, solo a volte si vede dopo e per qualcuno, se ci parli, lo capisci prima. Anche con le femminucce, a volte, se ci parli capisci che invecchiano. Ondina cara, ti ringrazio… anche a me piacciono le zampette morbidose del tuo avatar. E spesso anche i post che scrivi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...